Formentera me la immagino come una signora dal sorriso un po'' beffardo. 

Guarda i turisti che sbarcano al porto da lontano, senza farsi vedere. E poi li segue, mentre scorrazzano nelle spiagge, tra le bancarelle, nel chiacchiericcio dei locali.

Qualcuno la incrocia di sfuggita, me lei è sempre di poche parole, non si lascia mai troppo immischiare. Una scusa e se ne scappa via.

Se vuoi conoscerla davvero, puoi iniziare a chiedere alle piante. Ti parleranno del vento, innanzitutto. Della loro sofferenza. Se le stai ad ascoltare, facile che poi ti porteranno da lei.

 © 2020 by Stefano E. Ferrari

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon